BenessereVivere bene

10 Consigli per Smettere di Fumare

Se tu non sapessi già che il fumo fa male alla salute, al portafogli ed all’estetica non staresti leggendo questo articolo, quindi: in questo articolo non si accennerà nemmeno a questo. Ti anticipiamo anche che non riceverai molte coccole da questa lettura: queste te le sei già fatte per anni concedendoti il vizio.

Allora: siamo pratici!

 

CONSIGLIO n°1: DEVI VOLERLO!

Mi rendo conto che questo sia banale… Purtroppo, però, non c’è nulla che possa sostituire la tua forza di volontà!

Cerotti, e-cig, blog, libri… nulla ha senso se non potenziato dalla tua ferrea volontà di volere smettere questa malsana, puzzolente ed antiestetica abitudine.

Non andare oltre se non sei convinto: salva la pagina e “ripescala” tra qualche tempo.

 

CONSIGLIO n°2: PENSA “ALTERNATIVO”

In realtà, se rifletti bene, non ti stai togliendo qualcosa ma ti stai regalando

  • una vita normale,
  • un senso di benessere che da tanto ti manca,
  • dei vestiti profumati ed
  • un aspetto più sano.

 

CONSIGLIO n°3: CREA UN TUO PROGETTO PERSONALE!

Smettere di fumare fa stare male e tu lo sai. Pianifica come preferisci soffrire:

  • smettere all’improvviso provocherà un’intensa astinenza destinata a risolversi in un mesetto (il nostro corpo elimina totalmente la nicotina dopo tre settimane dall’ultimo “tiro” ed è allora che i sintomi si aggraveranno);
  • smettere poco a poco crea una sofferenza ben più dolce ma la forza di volontà per non uscire dal tuo programma deve essere fortissima e perdurare nel tempo (esistono diverse applicazioni per cellulare che potranno aiutarti in questo).

 

CONSIGLIO n°4: CERCA DI CAPIRE PERCHE’ FUMI!

  • Sei stressato
  • Sei rilassato
  • Ti devi caricare
  • Ti devi rilassare
  • Ti aiuta a riflettere
  • Ti aiuta a non pensare a nulla
  • Ti aiuta a socializzare
  • Puoi sfuggire da persone o da situazioni che ti imbarazzano

Ehhh… No: fumi perché hai il vizio e basta! Diversamente, come farebbe il resto del mondo a sopravvivere? Tutti sono più o meno soggetti alle situazioni di cui sopra ma non tutti fumano.

 

CONSIGLIO n°5: PREPARATI AD AFFRONTARE QUANTO SEGUE!

Non è per essere brutali, ma: più sarai preparato ai sintomi dell’astinenza e più la tua volontà rimarrà ferrea. Di seguito, il peggio che ti possa capitare (se, poi, andrà meglio: che ben venga).

 

  • Martellante e continua voglia di fumare tanto da perdere la ragione per qualche minuto
  • Nervosismo estremo con scatti di ira
  • Sensazione di “vuoto dentro” da non sapere come riempire
  • Voglia di fuggire
  • Emicrania
  • Capogiri
  • Insonnia
  • Alterazione del ritmo cardiaco
  • Sudorazione fredda
  • Incapacità di evacuare

 

Ogni volta che sentirai uno di questi malesseri pensa: “lo avevano scritto: è normale”. Non durerà per sempre e, credimi, ne varrà la pena

 

CONSIGLIO n°6: METTI IN ATTO DEI PIANI “DI EMERGENZA”!

Ad ogni sintomo, un consiglio: lungo il percorso, troverai quelle che funzionano meglio nel tuo caso.

 

  • Martellante e continua voglia di fumare tanto da perdere la ragione per qualche minuto. Anche se sei una persona volutamente o forzatamente sedentaria, pianifica come tenerti costantemente impegnato nel prossimo mese: alzati dalla sedia e cammina, cucina, vai a fare una corsa, pulisci…

 

  • Nervosismo estremo con scatti di ira. Un pugno contro il muro non è la fine del mondo e se i tuoi famigliari sapranno in anticipo che avrai un mese così difficile soprassederanno a qualche urlo in più (attenzione ai bambini, ovviamente).

 

  • Sensazione di “vuoto dentro” da non sapere come riempire. Riempiti la pancia senza ingrassare: bevi un bicchierone colmo d’acqua, mastica verdure crude o frutta in abbondanza e tienile sempre pronte, già lavate ed a portata di mano.

 

  • Voglia di fuggire: fallo! Se puoi, “piazza” i bambini, se no vai anche con loro a fare un giro, a fare shopping, a fare una corsa in un prato. L’importante è evitare tutte le situazioni che ti facciano venire voglia di dare un tiro.

 

  • Emicrania, capogiri, insonnia, alterazione del ritmo cardiaco, sudorazione fredda. Vai sui blog o sui forum dedicati ai fumatori: ti tranquillizzerai condividendo la tua esperienza. Fai spesso docce energizzanti o bagni rilassanti a seconda del bisogno.

 

  • Incapacità di evacuare. Mangia tante fibre: nel giro di due o tre giorni, la situazione si risolverà da sola.

Assolutamente, evita situazioni che ti riportino al fumo: la pausa caffè con i colleghi, il dolce dopo cena, l’aperitivo con amici. Per un po’ potrai farlo senza grossi problemi ma spiega agli altri il perché: vedrai come ti supporteranno.

 

CONSIGLIO n°7: ASSAPORA QUELLO CHE TI STA SUCCEDENDO!

Fai respironi frequenti ed analizza come il tuo fiato migliora solo dopo pochi giorni.

Annusa un fiore in giardino o un piatto di pasta: da quanto non sentivi questo profumino?

Annusati anche mani e vestiti: che meraviglia non doversi più vergognare…

Rilassati: non devi più sprecare tempo cercando un posto all’aperto, magari freddo… Puoi stare seduto!

 

CONSIGLIO n°8: SOLO UNA E POI BASTA NON ESISTE!

Non mettere nemmeno in conto di non riuscire la prima volta: utilizzerai questo come un alibi nel giro di 24 ore. Non si tocca più una sigaretta e basta!

Anche “provare la tua forza di volontà dando solo un tiro” è un alibi: ricordalo!

 

CONSIGLIO n°9: GRATIFICATI!

Quanto prevedi di risparmiare in sei mesi senza fumo? Anticipati le gratificazioni: sarai sempre in tempo a regalarti premi importanti per ogni mese o ogni semestre di astinenza. Comprati un vestito, un computer, un rossetto, un videogioco: quello che vuoi!

 

CONSIGLIO N°10: SMETTI ADESSO!

 

Vai al bidone e butta le sigarette: subito!

Share: