Alimentazione

Cosa mangiare in Inverno? Ecco un esempio di Menu Giornaliero Equilibrato.

Durante i mesi freddi, l’organismo ha necessità di:

  • maggiore apporto calorico (l’energia viene utilizzata per riscaldare il corpo),
  • assumere liquidi in maniera regolare (con il freddo, si avverte meno il senso di sete),
  • vitamine e sali minerali (soprattutto durante le epidemie influenzali),
  • vitamina D (la cui produzione da parte della pelle è legata all’esposizione al Sole) e, ovviamente,
  • carboidrati,
  • lipidi,
  • proteine e
  • fibre.

 

Vediamo i benefici di una dieta equilibrata e facciamone un esempio.

LA VERDURA

In l’inverno c’è una minore disponibilità di vegetali in genere. Si trovano, “di stagione”:

  • finocchi, barbabietola rossa, broccoli, carciofi, cavoli, radicchio, ravanelli, spinaci, minestroni surgelati (al limite).

 

Le proprietà della verdura sono indiscutibili: di seguito, solo alcune.

Aiuta ad eliminare il colesterolo cattivo – Contrasta l’anemia – Contrasta i disturbi delle ossa – Contrasta l’osteoporosi – Contrasta le malattie cardiache – Contrasta i problemi circolatori – Contrasta le infezioni respiratorie – Depura l’organismo – Detossinante per il fegato – E’ sedativa della tosse – Favorisce la digestione – Fortifica i denti e le ossa – Ha azione diuretica – Ha proprietà antibatteriche – Ha proprietà antiossidanti (anti radicali liberi) – Interviene positivamente sul cervello – Rallenta la divisione cellulare delle cellule cancerose – Regola la pressione sanguigna – Regolarizza l’intestino – Stimola il metabolismo – Stimola il sistema immunitario – Rinforza denti ed ossa

 

LA FRUTTA

  • Agrumi, mele, pere, kiwi, frutta essiccata (al limite) e frutta secca con guscio (in quantità moderate).

 

Anche questo “cibo salva-vita” non deve mai mancare. Di seguito, alcune caratteristiche (amplificate nella parte della buccia).

Aiuta ad eliminare il colesterolo cattivo – Aumenta la prontezza di riflessi – Contrasta le malattie cardiovascolari – Contrasta la voglia di cioccolato – Fortifica i denti – Ha azione diuretica – Ha proprietà antiossidanti (anti radicali liberi) – Ha proprietà antisettiche – Stimola l’attività cerebrale – Stimola il buonumore – Stimola la motilità intestinale.

 

FONTI DI ENERGIA

Una buona alternativa sono i prodotti a base di:

  • avena, grano, kamut, mais (ad esempio, polenta), riso, orzo e farro

sotto forma di pane, pasta, cracker, ecc…

 

Si tratta di cibi che

Contrastano l’anemia – Contrastano la costipazione intestinale – Controllano il colesterolo – Hanno un alto valore nutritivo – Prevengono l’arteriosclerosi – Regolatori di svariate funzioni vitali – Ottimi per sostituire le proteine animali – Saziano velocemente.

 

IN SOSTITUZIONE DELLA CARNE

Per affaticare meno il fegato:

  • ceci, fagioli, lenticchie, piselli e fagioli secchi o surgelati (solo occasionalmente, in scatola)
  • pesce (almeno due volte a settimana) e
  • due uova (solo una volta a settimana).

 

Abbassano i trigliceridi – Combattono le malattie cardiache – Sono fondamentali per lo sviluppo del sistema nervoso dei bambini.

 

ESEMPIO DI MENU’ INVERNALE GIORNALIERO EQUILIBRATO

COLAZIONE

  • Biscotti integrali oppure fette biscottate integrali con marmellata o cereali con
  • latte o yoghurt.

In alternativa, un toast.

  • Una spremuta di agrumi.
  • Caffè.

SPUNTINO: un frutto e due o tre noci.

PRANZO

  • Un primo piatto con condimento leggero alle verdure, oppure un panino al prosciutto senza salse
  • accompagnati da verdura fresca o alla griglia.

Oppure un’insalatona con tonno e mozzarella.

  • Una birra piccola o un bicchiere di vino.
  • Caffè.

MERENDA: un frutto ed un quadratino di cioccolato fondete.

CENA

  • Minestrone o passato di verdura.
  • Carne, pesce o formaggi magri oppure due uova accompagnati da verdura di stagione cruda o cotta.
  • Un panino integrale.

SPUNTINO: latte caldo o tisana zuccherati.

Share: