Alimentazione

Decalogo alimentare

Articolo a cura di Rosamaria Chierici, biologo e nutrizionista

108275In Grecia già ne IV secolo A.C. Ippocrate, maestro della medicina scientifica, diceva “Il cibo sia la tua medicina e la tua medicina sia il tuo cibo.” Una semplice premessa per incoraggiare la buona salute grazie al buon cibo.

  1. Consumare frutta e verdura di stagione

Meglio se locale: dosi consigliate, da 200 a 300 gr di frutta e ancora da 200 a 300 gr di verdura.

  1. Proteine in giusta quantità

Mai eccedere, ne bastano al massimo 0,8 gr per ogni chilo di peso corporeo e devono essere in equilibrio tra quelle di origine anima e quelle di origine vegetale; il pasto a base di proteine è consigliabile a cena.

  1. Carboidrati in giusta quantità

Da preferire quelli integrali: vanno consumati prevalentemente a colazione e a pranzo, sono il carburante migliore per il corpo umano. Le dosi variano per età, sesso e impegno fisico, in generale 30/50 gr al mattino e 70/100 gr a pranzo.

  1. Limitare il sale

Il migliore è il sale marino integrale e come alternativa erbe aromatiche.

  1. Condire con olio extravergine

Contiene un ottimo equilibrio di acidi grassi: dose consigliata da 6 a 8 cucchiaini al giorno.

  1. Masticare bene e bere adagio

È importante masticare a lungo e bere lentamente.

  1. Sedersi a tavola quando si mangia

Una pausa di almeno 20 – 30 minuti è indispensabile per un pasto consumato in tranquillità, ricavando il massimo dei benefici da ciò che si mangia.

  1. Non cenare tardi

Meglio non appesantire lo stomaco e la digestione in vista di un buon riposo notturno.

  1. Non saltare mai i pasti

In questo modo si evita di arrivare troppo affamati al pasto successivo.

  1. Muoversi almeno mezz’ora al giorno

Per una buona salute, l’attività fisica è indispensabile.

Estratto da “Il Magazine del Poliambulatorio Dalla Rosa Prati” Settembre 2015

Share: