AlimentazioneBenessere

Impariamo a leggere le etichette degli alimenti

160425004Le vediamo tutte le volte che acquistiamo un prodotto al supermercato o quando lo portiamo sulla nostra tavola, ma quante volte ci fermiamo davvero a leggere con attenzione le informazioni riportate sull’etichetta di un alimento?

L’etichetta si può definire come la carta d’identità di un prodotto: oltre a riportarne le informazioni sul contenuto nutrizionale, fornisce tutta una serie d’indicazioni utili a comprendere come ogni singolo alimento concorre nella costruzione di una dieta corretta ed equilibrata.
Saper leggere e interpretare correttamente l’etichetta degli alimenti che acquistiamo è quindi importantissimo per la nostra salute e per quella di coloro per i quali acquistiamo i prodotti. Ecco quindi un piccolo decalogo del Ministero della Salute per orientarsi nella scelta dei prodotti più adatti:

  1. Leggi scrupolosamente le etichette.
    Avere il maggior numero possibile d’informazioni su un prodotto ti aiuterà in una scelta più consapevole
  2. Le illustrazioni sulla confezione sono indicative.
    Queste immagini sono infatti studiate per attirare l’attenzione del consumatore; per questo, non sono necessariamente legate al reale aspetto del prodotto
  3. Fai attenzione all’ordine degli ingredienti.
    Questi infatti sono riportati per ordine decrescente di quantità: il primo ingrediente è il più abbondante mentre l’ultimo
  4. Consuma il prodotto entro la data di scadenza indicata.
    Entro tale data il prodotto si può deteriorare velocemente e non essere quindi più sicuro per la tua salute
  5. Data di scadenza e termine minimo di conservazione non sono la stessa cosa.
    Quando trovi la dicitura “da consumarsi preferibilmente entro..”, il prodotto può subire delle modifiche ad alcune caratteristiche organolettiche (ad esempio il sapore o l’odore), ma può comunque essere consumato senza rischi per la salute
  6. Controlla il rapporto tra peso netto e sgocciolato dell’alimento, non farti ingannare dalla dimensione della confezione.
  7. Controlla la presenza di eventuali allergeni.
    Se tu o un tuo familiare soffrite di una particolare allergia, fai attenzione a questa lista, periodicamente aggiornata in base alle conoscenze scientifiche più recenti
  8. Mantieni sempre i prodotti refrigerati/surgelati alla giusta temperatura.
  9. Controlla i cartelli in pescheria.
    Spesso infatti accanto al pesce fresco viene venduto anche pesce decongelato e tale informazione deve essere riportata sull’etichetta informativa, così come la provenienza del pescato
  10. Preferisci, a parità di qualità e di prezzo, gli alimenti confezionato con materiale riciclato o riciclabile.
    In questo modo, oltre a tutelare la propria salute, potrai dare una mano alla salvaguardia dell’ambiente.

Per avere informazioni più approfondite su come leggere in modo corretto etichette e altre informazioni sugli alimenti, vi invitiamo a consultare il dossier “Leggi l’etichetta e scegli l’alimento giusto” a cura del Ministero della Salute.

Share: