Continuiamo ad affrontare le più comuni patologie che possono colpire l’apparato respiratorio parlando questa volta della dispnea.
Con dispnea si intende quella sensazione soggettiva di difficoltà nel respirare.
Tra le più frequenti cause della dispnea si possono annoverare:

  • patologie che colpiscono i polmoni, quali embolie, polmoniti e malattie interstiziali
  • malattie dei bronchi, come asma, bronchite cronica e enfisema
  • malattie che colpiscono la pleura e la gabbia toracica, come pleuriti, cifoscoliosi e traumi
  • patologie del cuore, tra le quali insufficienza cardiaca, ipertensione e valvulopatie
  • patologie che colpiscono l’area dell’addome, come l’obesità e le malattie sottodiaframmatiche
  • malattie dell’apparato neuromuscolare, come polineuropatie, paralisi del diaframma e mastenia
  • patologie del sangue, come l’anemia

La dispnea merita molta attenzione e il fattore tempo è fondamentale, perchè questa può rappresentare il primo segno di una patologia grave. È molto importante prestare particolare attenzione alla dispnea che non presenta una causa evidente, come per esempio la mancanza di allenamento, quando compare per la prima volta e quando si avverte un peggioramento, nel caso di malattia cronica già nota.

Per arrivare ad una diagnosi precisa sono indispensabili soprattutto un’anamnesi e una visita accurate, supportate da esami strumentali.
In particolare, i mezzi diagnostici utili ad effettuare una precisa diagnosi sono:

  • Saturimetro: misura la quantità di ossigeno che i polmoni forniscono al sangue. Permette di valutare la funzionalità dei polmoni
  • Spirometro: misura la pervietà delle vie aeree. Serve per la diagnosi e il controllo di bronchite e asma
  • Dosaggio dell’ossido nitrico nel respiro: è un esame molto semplice che permette di valutare l’infiammazione dei bronchi in soggetti affetti da asma. Risulta molto utile per controllare l’efficacia della terapia
  • Esami di laboratorio: ISAC e eosinofili per lo studio delle allergie
  • Radiologia del torace: RX, TAC per lo studio del parenchima polmonare e del torace

Articolo a cura del Dott. Luigi Fecci, specialista in tisiologia, malattie dell’apparato respiratorio e in igiene

Per maggiori informazioni, visitate il sito www.poliambulatoriodallarosaprati.it