Benessere

In vista dell’Inverno 10 consigli per rafforzare il sistema immunitario

Gli specialisti del Poliambulatorio Dalla Rosa Prati ti consigliano come affrontare la stagione invernale.

 

COME SI MODIFICA L’ATTIVITÀ FISIOLOGICA DEL NOSTRO CORPO IN INVERNO?

Innanzitutto, l’organismo tende a preservare al massimo l’attività degli organi detti “essenziali”. Per fare questo, i vasi sanguigni periferici si restringeranno diminuendo l’afflusso di sangue ai tessuti esterni a favore di quelli interni che dovranno rimanere alla giusta temperatura. Le conseguenze sono che:

  • chi soffre di ipertensione si accorgerà di avere valori più alti proprio in questa stagione e
  • la pelle è sempre più secca nei periodi freddi.

 

Per adattarsi allo stess degli sbalzi termici, l’organismo aumenta la produzione degli ormoni surrenali e tiroidei in modo da bruciare maggiormente

  • le riserve di grassi del tessuto adiposo e
  • quelle di zuccheri dei muscoli

allo scopo di aumentare l’energia e scaldarsi.

Inoltre, la mancata esposizione al sole e la vita sedentaria non solo rallentano diversi processi fisiologici (uno per tutti, il rinnovamento delle ossa) ma possono causare repentini sbalzi dell’umore e dell’appetito.

 

CONSIGLIO N°1 – TI SENTI SEMPRE “GIÙ DI TONO”?

Se ti senti sempre spossato (piuttosto normale in questa stagione), non tentare di curare la stanchezza con la caffeina: sai che potrebbe sortire l’effetto esattamente opposto?!?

Non tenere TV e radio costantemente accese (il rumore stanca).

Fai almeno un quarto d’ora di esercizio
ogni giorno seguendo il consiglio N°2.

 

CONSIGLIO N°2 – NON ENTRARE IN LETARGO

A meno che la giornata sia particolarmente ventosa, non rinunciare ad una passeggiata: anche se freddo, stimolerà corpo e buonumore specie dei tuoi bimbi.

Copri, però, sempre la gola ed il petto, vesti calzature che tengano i piedi al caldo e non rinunciare a guanti e berretto.

Porta sempre con te un burro di cacao: preverrai il fastidiosissimo “strizzo” alle labbra.

 

CONSIGLIO N°3 – RAFFREDDORE E MAL DI GOLA

Quasi inevitabile, in questa stagione

Metti a bollire un pentolino di acqua con bicarbonato o camomilla, avvolgi i capelli in un asciugamano ed inala i vapori provenienti dal bollore: libererai le vie respiratorie e anche la pelle (oramai grigia e penta) ne guadagnerà in bellezza. E’ uno dei rimedi della nonna consigliato anche dai medici.

In alternativa, puoi fare dei suffumigi con l’olio 31 o, sempre, con il bicarbonato.

Nelle cassettine porta acqua che attacchi sui termosifoni (fondamentali per mantenere un giusto grado di umidità in casa), versa qualche goccia di olio essenziale di eucalipto o di olio 31: aiuteranno a liberare le vie nasali.

Per “ammorbidire” la gola, sempre ottimo il latte caldo con il miele (specie prima di coricarsi ma, anche una tisana di timo e rosmarino con limone (tra l’altro, è buonissima)

 

CONSIGLIO N°4 – I PROBLEMI CIRCOLATORI

Fai un pediluvio con sale o bicarbonato, poi massa i piedi ed i polpacci in maniera vigorosa con la tua usuale crema (o olio di mandorle dolci puro). L’acqua deve essere calda ma non bollente (secca la pelle e può influenzare la comparsa di geloni).

 

CONSIGLIO N°5 – PELLE E CAPELLI SECCHI? BEVI MOLTO

E’ un consiglio valido in ogni stagione ma, in inverno con il riscaldamento acceso ed in estate con il Sole battente, è particolarmente utile.  Il riscaldamento infatti secca molto la pelle ed i capelli.

Mai come in inverno fai sempre un massaggio con burro di karitè, avocado, jojoba o olio di mandorle non trattato dopo ogni doccia.

Per i capelli, invece: impacco di uovo e mela frullati da massaggiare e tenere in posa 30 minuti.

 

CONSIGLIO N°6 – PREVENIRE A TAVOLA

  • Esistono antibiotici ed antisettici con un buon potere sia preventivo che curativo che sono sempre a portata di mano: propoli, aglio, cipolla, cannella, zenzeroe limone. Consumane il più spesso possibile.
  • La Vitamina C: kiwi, arance… Il nostro corpo non è in grado di assimilarne troppa tutta in una volta: meglio la spremuta di una sola arancia più volte al giorno che tre insieme ogni mattina. Ricorda: la vitamina C è fotolabile: spremi e bevi subito.
  • Evita cibi “stancanti” per l’organismo come: fritti, salumi, carni e formaggi grassi. Abbonda, invece, di legumi che sono ottimi sostituti proteici.
  • Preferisci i cibi integrali a quelli raffinati specie per colazione (che è obbligatoria per riscaldare il corpo prima di uscire).
  • Al posto dei dolci elaborati, consuma: cachi, nocinocciolemandorleche calmano la voglia di cioccolato.
  • Una coccola a tavola che ti riscaldi? Brodo caldo (aiuta ad ammorbidire la gola prevenendone i malanni), zuppe e passati di verdura (ti aiuteranno a mantenere la linea anche in una stagione che, pare, sia votata alla pigrizia).

 

CONSIGLIO N°7 – LA TEMPERATURA IN CASA ED IN UFFICIO

Anche se può sembrare troppo bassa, la temperatura da tenere nei luoghi chiusi non dovrebbe superare i 20°C: una volta all’esterno, eviterai di percepire più freddo di quel che effettivamente non sia.

 

CONSIGLIO N°8 – PREPARATI AGLI SBALZI TERMICI

Dal piumino del letto, al calore della casa, al vialetto ghiacciato. Seguono: macchina con riscaldamento al massimo, strada ghiacciata, ufficio con temperatura tropicale scelta dai colleghi. Di nuovo: ufficio, strada, auto, vialetto, casa.

Sotto agli strati di maglie “a cipolla”, metti sempre la famosa canottierina (o maglia della salute) in cotone: la pelle ha bisogno del contatto diretto con fibre naturali come il cotone per mantenere una giusta traspirazione.

Ricorda che non è importante non sudare ma che il sudore non si raffreddi a contatto con il corpo.

 

CONSIGLIO N°9 – IL RIENTRO A CASA

Appena rientri, lava le mani con acqua tiepida (non bollente). Oltre ad eliminare i germi, sarà un sollievo per le mani gelide.

Fai subito un bagno caldo (non bollente) con olio essenziale di eucalipto per toglierti di dosso la sensazione di freddo e di stanchezza.

Prepara tè e tisane a volontà. Ne esistono di gradevolissime all’arancio o ai frutti di bosco che ti faranno ricordare l’estate appena passata e quelle alla cannella per una coccola sul divano.

 

CONSIGLIO N°10 – FINALMENTE A NANNA

Problemi di pancia? Fatichi a prendere sonno? La borsa d’acqua calda che intiepidisce le lenzuola prima di coricarti o che poggiata sul ventre ne allevia i malesseri: una manna! Non ce l’hai? Metti dei noccioli o dei fagioli per qualche secondo in microonde, avvolgili in una federa e goditi il tepore.

 

UN CONSIGLIO IN PIU’

Se tu o i tuoi figli non state bene: rimanete a casa a riposo e fate sfogare da sola la febbre (a meno che non superi i 38,5°C). Andare al lavoro oggi, potrebbe significare saltare tutta la prossima settimana.

Share: